LIBRI E PSICHE (per la crescita personale)

 

TITOLO: ALLA RICERCA DELLE COCCOLE PERDUTE

AUTORE: GIULIO CESARE GIACOBBE

Ognuno di noi non ha una sola personalità ma molteplici, che sono il nostro adattamento all’ambiente. Infatti per ogni contesto e per ogni persona noi abbiamo un comportamento diverso. Quando ci troviamo di fronte ad una situazione nuova noi usiamo un certo comportamento e se questo non ci dà i risultati voluti, ne proviamo un altro e poi un altro ancora, finchè troviamo il comportamento per noi vincente.
Una volta trovato lo memorizziamo e lo associamo a quella situazione o ad altre simili. Quindi in ogni situazione noi viviamo automaticamente personalità diverse e sono le nostre diverse personalità a determinare il nostro comportamento, compreso il nostro pensiero e i nostri sentimenti.

Tra tutte le personalità che noi abbiamo memorizzato dentro di noi e che possiamo assumere, secondo l’autore Giulio Cesare Giacobbe, ce ne sono tre che sono fondamentali e che sono comuni a tutti noi e persino agli animali: sono le personalità del bambino, dell’adulto e del genitore. Il bambino non è autosufficiente e dipende dagli altri. L’adulto è autosufficiente ma si dedica soltanto a se stesso. Il genitore si dedica agli altri e quindi è l’unico capace di amare. Tutti noi dovremmo compiere questa evoluzione naturale. Ma pochi lo fanno.
Nelle società ricche e consumistiche oggi gli adulti rimangono bambini, non crescono. Dentro si sentono ancora piccoli e soffrono perché si sentono soli, abbandonati, non curati, non difesi, non coccolati. Si perché per diventare adulti bisogna imparare a sopravvivere, a lottare ad affrontare da soli le difficoltà. Ma i giovani di oggi, ventenni, trentenni e persino quarantenni, quando mai hanno dovuto affrontare da soli le difficoltà della vita?
In natura gli animali genitori insegnano ai loro cuccioli i comportamenti atti alla sopravvivenza, dopo di che li abbandonano e in tal modo i cuccioli diventano adulti.

Una gran parte di persone, non realizzando il distacco dai genitori e l’indipendenza economica, rimangono bambini in quanto mantengono un’immagine infantile di sé a livello inconscio. È la sindrome infantile, oggi molto diffusa. Essa dà luogo a disturbi anche gravi come insicurezza, dipendenza affettiva, ansia, paura sistematica, attacchi di panico, angoscia, depressione, ossessività, fobie, somatizzazioni.
Così, per Giacobbe, la presenza di un’unica personalità costituisce una patologia, in quanto non adattabile ai cambiamenti ambientali. Quindi individui coatti a fare sempre i bambini o sempre gli adulti o sempre i genitori in qualunque situazione. Questo, in quanto perdita di contatto con la realtà, costituisce una nevrosi.
Tutte queste considerazioni hanno dato luogo alla psicologia evolutiva che è stata esposta da Giulio Cesare Giacobbe in questo libro, in maniera chiare e scorrevole, alla portata di tutti, trattando di queste tre personalità naturali, della loro formazione, del loro sviluppo e della loro inibizione nevrotica, dimostrando come quest’ultima costituisca la base di tutte le nevrosi non traumatiche.

Questo libro lo consiglio a tutti, in particolare a chi vuole approfondire un percorso di consapevolezza e crescita. Anche il prezzo è alla portata di tutti e questo non è male!!
Buona lettura.

Dott.ssa Alexandra Benincasa
www.psicoterapiafamiliare.com

htpp://www.facebook.com/studiodipsicologiaepsicoterapia/

Se ti è piaciuto clicca “mi piace” e se ti va lascia un commento!!

Condividi questa pagina con i tuoi contatti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *