VIVI SENZA ASPETTATIVE

A sentir parlare gli adulti sono tutti vittime di incomprensioni, si lamentano del compagno/a, degli amici, dei familiari, di essere stati traditi, fraintesi, trascurati, ignorati, in una parola sola “delusi” dall’altro.

Senza rendersi conto che il vittimismo è come un’adolescenza infinita.

Immaturi? Si e anche tanto!

E mentre si sentono soli e delusi dall’umanità intera, il paradosso è che spopolano poi sui social! Così su internet si espone tutto quanto, dalla vita privata alle idee sulla politica, nella realtà regna la diffidenza, la paura e il sospetto.

In raltà quelli di cui non ci fidiamo siamo noi rispecchiati negli altri, è la nostra idea di “noi stessi nella società” a essersi sfaldata.

Ci viene difficile accettare che in noi ci possa essere la compresenza di pregi e difetti, di pensieri contrastanti e comportamenti incoerenti, di conseguenza non siamo in grado di accettarli negli altri.

Spesso ci dimentichiamo che anche noi non siamo perfetti e che non siamo l’amico/a ideale, il marito o la moglie perfetta, anche noi deludiamo e facciamo soffrire…ma ce ne dimentichiamo, e anche in fretta, perchè abbiamo bisogno di mantenere un immagine positiva di noi stessi, ci affrettiamo a mettete nella camera del dimenticatoio tutti quegli aspetti che non ci piacciono e che critichiamo negli altri.

Un atto di maturità che dovremmo compiere è quello di vivere le relazioni per quello che sono e per quello che possiamo trarne in quel momento senza aspettative. Ma per fare questo dobbiamo smontare anche le aspettative che abbiamo su di noi e accettarci per quello che siamo con i nostri pregi e difetti!

Perchè nessuno è perfetto!

Dott.ssa Alexandra Benincasa

www.psicoterapiafamiliare.com

Condividi questa pagina con i tuoi contatti:

NON LASCIARE MAI NIENTE DI IMPORTANTE NON DETTO

Il risultato positivo (o negativo) nelle nostre relazioni interpersonali risulta connesso alla capacità individuale di comunicare in modo adeguato con gli altri.
La regola più importante è quella di “non lasciare mai niente di importante non detto”.

Non tacere mai le cose importanti, belle o brutte che siano.
È assurdo aspettare il momento giusto per parlare con franchezza con qualcuno che ci sta a cuore, perchè il momento giusto per confrontarsi, porre domande difficili, dire “ti amo” o ascoltare davvero non esiste. C’è solo adesso.

Con la parola si nutre la relazione, si crea intimità…e l’intimità richiede coraggio.
Il coraggio della parola.
Mentre il silenzio crea distanza.

Il silenzio è sempre un problema nei rapporti interpersonali. La scelta di non esprimere ciò che si pensa genera una “dissonanza cognitiva” fra ciò che si crede davvero(con il cuore) e ciò che si fa. Queste discordanze si accumulano e nel tempo arrivano a distruggere la relazione.
Spesso nutriamo l’illusione che le altre persone intuiscano i nostri stati di animo e di conseguenza ci aspettiamo che soddisfino le nostre necessità, questo accade spesso nei rapporti di coppia, c’è questo errore interpretativo che a lungo andare danneggia la relazione. Non c’è cosa più errata di pensare che l’altro sia telepatico.

Se vuoi migliorare le relazioni con gli altri, con il tuo partner, con i tuoi familiari non fuggire, rompi il tuo silenzio. Esprimi le tue emozioni, decisioni e pensieri. Non evitare le paure e i rischi , scegli di agire. La parola, il comunicare, la verità avvicina le persone e può salvare un rapporto.

Mentre il silenzio crea distanza, la verità crea connessione.
Bastano pochi accorgimenti per migliorare qualsiasi relazione.

“Un azione coraggiosa è sempre la manifestazione di un amore infinito”
Paulo Coelho

Dott.ssa Alexandra Benincasa

Condividi questa pagina con i tuoi contatti: